Commissioni

Al fine di migliorare l’efficienza operativa, il Consiglio Direttivo dell’Ordine ha istituito, al suo interno, quattro commissioni ad ognuna delle quali sono affidati compiti specifici di analisi delle problematiche, di programmazione e di rappresentanza nei confronti delle Autorità.
Nella colonna destra di questa pagina è possibile visualizzare la composizione delle Commissioni.

Di seguito il dettaglio delle funzioni attribuite:

Commissione Etica e Deontologia Professionale
-          Vigilare sul rispetto del codice deontologico;
-          Promuovere la formazione gratuita sull’etica e la deontologia;
-          garantire la trasparenza e l’equità della formazione;
-          Organizzare l’accoglienza dei nuovi iscritti e la cerimonia di saluto dei colleghi che vanno in pensione.

Commissione Comunicazione e Promozione
-          Tutelare e Promuovere sempre di più l’immagine positiva della professione;
-          Comunicare con i media attraverso rapporti sistematici per incidere sui pregiudizi con i quali si identifica la professione, facendone conoscere in maniera adeguata l’identità professionale;
-          Realizzazione comunicati stampa;
-          Aggiornare il sito internet e i social legati al CROASBAS con notizie inerenti avvisi pubblici e concorsi, eventi formativi, notizie di interesse professionale e sociale, buone prassi;
-          Incrementare e riordinare  la biblioteca dell’ordine  e favorire la partecipazione dei colleghi;
-          Sviluppare incontri con altri Ordini su argomenti di interesse comune;

Commissione Politiche Sociali e Socio Sanitarie
-          Garantire la partecipazione dell’ Ordine ai tavoli tecnici con la stesura di documenti integrativi al Piano Socio Sanitario, alla legge del Dopo di Noi, alle Linee Guida Affido e Adozione;
-          Sviluppare il confronto tra Ordini Regionali, Organizzazioni Sindacali, con particolare attenzione alle Linee delle Politiche Socio Sanitarie;
-          Costituire i  Gruppi di lavoro, anche a livello territoriale,  su tematiche specifiche formati da colleghi esperti e impegnati nel settore specifico per la condivisione di pensieri e riflessioni  sui saperi professionali;
-          Favorire i contatti con gli Enti Territoriali per promuovere la professione, monitorare la gestione dei servizi ed intervenire su eventuali anomalie riscontrate nell’esercizio della professione;
-          Promuovere iniziative che favoriscano la più ampia partecipazione dei colleghi alle attività del Consiglio;
-          Realizzare un confronto tra i CROAS Regionali, il CNOAS e i Sindacati  con attenzione alle Linee delle Politiche Socio Sanitarie;
-          Riflettere sulla libera professione per attivare delle sperimentazioni e promuovere iniziative su questioni di interesse per la libera professione;
-          Monitorare il dato della disoccupazione e del precariato;
-          Valorizzare il ruolo dei colleghi che lavorano nelle Cooperative.

Commissione Consultiva per l’autorizzazione della formazione continua e accreditamento
-          Garantire la Formazione Continua a tutti, cercando di assicurare i  20 crediti all’anno;
-          Sollecitare la Formazione Continua nei contenuti specifici della professione presso gli Enti e le Istituzioni;
-          Attivare percorsi di formazione ai neo iscritti al fine di facilitare l’accesso attivo  nella comunità professionale e nel mondo del lavoro;
-          Aumentare e diversificare l’offerta formativa su argomenti specifici e complessi  ( es. Tutela Minori, Supervisione, Disabilità, Immigrazione, Tutela Rischio professionale e sicurezza, Anziani…);
-          Continuare a stipulare protocolli o convenzioni con le Istituzioni e le Organizzazioni presenti sul territorio regionale per garantire agli iscritti  maggiore libertà e possibilità di scelta formativa;
-          Promuovere  e riflettere  con il CNOAS  su un evento, in occasione di Matera Capitale Europea 2019;
-          Implementare i Corsi FAD specifici.